Verifiche di impianti elettrici di messa a terra e di protezione contro le scariche atmosferiche e di impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione (atex)

Ingegneria e Sicurezza Degasperi è un Soggetto Abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico a svolgere verifiche periodiche e straordinarie di impianti di messa a terra  ai sensi del D.P.R. n.462/01 nelle quattro aree di verifica.
I nostri esperti realizzano verifiche di:

  • dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • impianti alimentati fino a 1000V (B.T. bassa tensione);
  • impianti alimentati oltre 1000V (M.T. media tensione, in aziende con propria cabina di trasformazione);
  • impianti elettrici collocati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione.

Il D.P.R. 462/01 (scaricabile nella sezione download) sancisce, per tutte le attività lavorative dove sia presente almeno un lavoratore, l’obbligo di eseguire le verifiche periodiche degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione da parte di un Soggetto Abilitato.

E’ quindi d’obbligo eseguire tali verifiche nelle aziende, attività commerciali, uffici, condomini dove c’è la presenza di almeno un lavoratore ecc..

Tali verifiche non sono da confondersi con gli interventi di manutenzione, eseguiti da soggetto abilitato, comunque differenti dall’Organismo abilitato all’esecuzione delle verifiche periodiche.

La periodicità delle verifiche varia in base all’ambiente di lavoro ed è così definita:

Ambiente ad uso medico ovvero a maggior rischi in caso di incendio ovvero atex (luogo con pericolo di esplosione) ovvero cantiere edile: ogni 2 anni

Ambiente Ordinario: ogni 5 anni

La responsabilità di affidare l’esecuzione delle verifiche ad un Soggetto Abilitato è del datore di lavoro, indipendentemente dal fatto che sia anche il proprietario o meno dello stabile.

Gli impianti elettrici di messa a terra e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche possono essere messi in esercizio solo a seguito del rilascio della dichiarazione di conformità ai sensi del D.M. 37/08.

Entro trenta giorni dalla messa in esercizio dell’impianto, il datore di lavoro deve denunciare all’INAIL, attraverso il portale CIVA, l’impianto elettrico di messa a terra e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche.

Gli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione sono invece soggetti a omologazione da parte dell’ASL o dell'ARPA competenti per territorio.

IeS Ingegneria e Sicurezza Degasperi S.r.l. è abilitata dal 2009 dal Ministero dello Sviluppo Economico ad eseguire le verifiche periodiche e straordinarie degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche e degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione (AREE 1, 2, 3 e 4).

Ricordiamo che:

  • la verifica periodica deve essere effettuata ogni 2 anni in caso di luoghi con pericolo di esplosione e/o incendio, cantieri e locali adibiti ad uso medico;
  • in tutti gli altri casi la verifica deve essere effettuata ogni 5 anni;
  • sono necessarie verifiche straordinarie in caso di modifiche all’impianto.

Cosa rischi se non effettui le verifiche:

  • sanzioni amministrative che possono superare i 6000 €;
  • fermo dell'impianto;
  • incorrere in responsabilità civile e penale.

Contattaci

Per qualunque dubbio o informazione non esitare a contattarci, risponderemo nel più breve tempo possible

Questo sito è protetto da reCAPTCHA ed è pertanto soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di Servizio di Google Inc.